Comune di Rosello

IL TERRITORIO

Il fantastico catalogo sul territorio racchiude tutti i monumenti, le aree verdi ed ogni informazione degna di nota sul nostro territorio.

 

IL COMUNE

Nell'area del Comune di Rosello troverai informazioni circa amministrazione, statuti, atti, delibere, modulistica, bandi e concorsi.

LE NOTIZIE

Il Comune di Rosello informa i suoi cittadini attraverso la sezione notizie. Scopri ciò che accade nel tuo territorio.

Relazione di inizio mandato 2017-2022
Mercoledì 11 Aprile 2018 11:31
PDF Stampa E-mail

COMUNE DI ROSELLO

PROVINCIA DI CHIETI

 

 

 

RELAZIONE DI INIZIO MANDATO ANNI 2017-2022

(articolo 4-bis del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149)

Premessa

La presente relazione viene redatta da province e comuni ai sensi dell’articolo 4-bis del decreto legislativo
6 settembre 2011, n. 149, recante: "Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni, a norma degli articoli 2, 17, e 26 della legge 5 maggio 2009, n. 42" per descrivere la situazione economico-finanziaria dell’ente e la misura dell’indebitamento all’inizio del mandato amministrativo avvenuto in
data 12.06.2017.

Tale relazione è sottoscritta dal Sindaco non oltre il novantesimo giorno dall’inizio del mandato. Sulla base delle risultanze della relazione medesima, il sindaco, ove ne sussistano i presupposti, può ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario vigenti.

L’esposizione di molti dei dati viene riportata secondo uno schema già adottato per altri adempimenti di legge in materia per operare un raccordo tecnico e sistematico fra i vari dati ed anche nella finalità di non aggravare il carico di adempimenti degli enti.

La maggior parte delle tabelle, di seguito riportate, sono desunte dagli schemi dei certificati al bilancio ex
art. 161 del Tuel e dai questionari inviati dall’organo di revisione economico finanziario alle Sezioni regionali di controllo della Corte dei conti, ai sensi dell’articolo 1, comma 166 e seguenti della legge n. 266/2005. Pertanto, i dati qui riportati trovano corrispondenza nei citati documenti, oltre che nella contabilità dell’ente.

PARTE I - DATI GENERALI

1.1 Popolazione residente al 31-12- 2016 n. 233

1.2 Organi politici

GIUNTA COMUNALE

Carica

Nominativo

In carica dal

Sindaco

Dr. Alessio Monaco

12.06.2017

Vicesindaco

Sammarone Mario

30.06.2017

Assessore

Palmieri Gianluca

30.06.2017

 

CONSIGLIO COMUNALE

Carica

Nominativo

In carica dal

Presidente del consiglio

Dr. Alessio Monaco

12.06.2017

Consigliere

Monaco Angelomaria

12.06.2017

Consigliere

Colaizzo Tullio

12.06.2017

Consigliere

Masciotra Salvatore

12.06.2017

Consigliere

Sabelli Massimiliano

12.06.2017

Consigliere

D’Arcangelo Arturo

12.06.2017

Consigliere

Iarusso Lucio

12.06.2017

Consigliere

Teutonico Giorgio Mario

12.06.2017

Consigliere

Palmieri Gianluca

12.06.2017

Consigliere

Colaizzo Andrea

12.06.2017

Consigliere

Palmieri Armando

01.09.2017

1.3. Struttura organizzativa -

Organigramma: le unità organizzative dell’ente (settori, servizi, uffici, ecc.) sono:

Segretario:Dr: Di Francesco Nicola .

Numero dirigenti: //

Numero posizioni organizzative: //

Numero totale personale dipendente : 1 -

1.4. Condizione giuridica dell'Ente: Indicare se l’insediamento della nuova amministrazione proviene da un commissariamento dell’ente ai sensi dell’articolo 141 o 143 del Tuel:No

1.5. Condizione finanziaria dell'Ente: Indicare se l'ente, nel mandato amministrativo precedente, ha dichiarato il dissesto finanziario ai sensi dell'art. 244 del TUEL, o il predissesto finanziario ai sensi dell'art. 243-bis.

1) DISSESTO:                                                 NO

2) PRE-DISSESTO                                         NO

1.6. Situazione di contesto interno/esterno[1]:

SERVIZIO AMMINISTRATIVO - CONTABILE -

A ciascun servizio è adibita una sola figura professionale addetta ad una pluralità di funzioni. Il servizio amministrativo ricomprende: anagrafe, stato civile , elettorale, commercio, tributi, servizi generali, servizi socio-assitenziali, assistenza diretta agli organi istituzionali, servizio protocollo e certificazione.

SERVIZIO TECNICO – MANUTENTIVO -

La gestione e la manutenzione della viabilità è garantita con ricorso al lavoro interinale per assenza di personale intero. Occorre comunque garantire e potenziare lo sfalcio erba, la disinfestazione, la salatura delle strade nel periodo invernale.

ISTRUZIONE E CULTURA -

Il servizio di trasporto scolastico è effettuato dal Comune direttamente oppure in cooperazione con i Comuni vicini.

2. Parametri obiettivi per l'accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario ai sensi dell'art. 242 dei TUEL): indicare il numero dei parametri obiettivi di deficitarietà risultati positivi all'inizio del mandato: l'Ente non risulta strutturalmente deficitario come da tabella allegata al conto del bilancio dell'anno 2016.

PARTE II - SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL’ENTE

1. Bilancio di previsione approvato alla data di insediamento: SI

2. Politica tributaria locale

2.1. IMU: indicare le tre principali aliquote alla data di insediamento:

Aliquote IMU

2017

Aliquota abitazione principale

4 per mille

Detrazione abitazione principale

200,00

Immobili Cat. D

10,6 per mille

Altri immobili

9 per mille

2.2. Addizionale Irpef: aliquota massima applicata, fascia di esenzione ed eventuale differenziazione: non istituita -

2.3. Prelievi sui rifiuti: indicare il tasso di copertura:

Prelievi sui

Rifiuti

2016

Tasso di Copertura

100%

Tipologia Prelievo

Tari

2.4. TASI: indicare le aliquote alla data di insediamento:

Aliquote TASI

2017

Altri immobili

1,6 per mille

 

3. Sintesi dei dati finanziari del bilancio dell'ente -vedi quadro generale riassuntivo conto bilancio 2016 e     quadro generale riassuntivo bilancio previsione 2017-2019 – di seguito riportati -

3.1. Equilibrio parte corrente del bilancio -

3.2. Risultato di amministrazione ultimo esercizio chiuso anno 2016 -

3.3. Fondo di cassa

Il fondo di cassa all’inizio del mandato ammonta ad € 37.151,59 -

3.4. Utilizzo avanzo di amministrazione nel bilancio di previsione: NO

4. Gestione dei residui. 

4.1. Analisi anzianità dei residui distinti per anno di provenienza

 

5. Patto di Stabilità interno

L'Ente ha rispettato il vincolo di finanza pubblica per l'anno 2016 (pareggio di bilancio).

5.1. Indicare se nell’anno precedente all’insediamento l’ente è risultato inadempiente al patto di stabilità interno:

L'Ente negli anni precedenti non era soggetto al Patto di Stabilità interno.

6. Indebitamento:

6.1. Indebitamento dell’ente: entrate derivanti da accensioni di prestiti al 31.12.2016

 

(Questionario Corte dei Conti-bilancio di previsione)

6.2. Rispetto del limite di indebitamento. Indicare la percentuale di indebitamento sulle entrate correnti di ciascun anno, ai sensi dell’art. 204 del TUEL nell’esercizio precedente, nell’esercizio in corso e nei tre anni 2014 – 2015 - 2016:

 

2014

2015

2016

Incidenza percentuale attuale degli interessi passivi sulle entrate correnti (art. 204 TUEL)

6,68%

7,49%

6,34%

Nel triennio 2017-2018-2019 non è stato previsto il ricorso all'indebitamento

6.3. Anticipazione di tesoreria (art. 222 Tuel)

 

IMPORTO MASSIMO CONCEDIBILE:                           € 242.301,60

IMPORTO CONCESSO                                                   € 242.301,60

6.4. Accesso al fondo straordinario di liquidità della Cassa Depositi e Prestiti spa (art. 1, D.L. n. 35/2013, conv. in L. n. 64/2013): No

 

6.5. Utilizzo strumenti di finanza derivata: l’ente non ha in corso contratti relativi a strumenti derivati. Indicare il valore complessivo di estinzione dei derivati in essere indicato dall’istituto di credito contraente, valutato alla data dell’ultimo consuntivo approvato.

7. Conto del patrimonio in sintesi. Indicare i dati relativi al primo anno di mandato, ai sensi dell’art. 230 dei TUEL

Anno 2016 -

7.1. Conto economico in sintesi -

L'Ente non è tenuto alla redazione del Conto economico.

7.2. Riconoscimento debiti fuori bilancio -

L'Ente non ha riconosciuto debiti fuori bilancio.

Sulla base delle risultante della relazione di inizio mandato del Comune di Rosello:

la situazione finanziaria e patrimoniale presenta squilibri in relazione ai quali il Comune ha adottato misure di riequilibrio programmando l’alienazione di beni immobili.

Rosello, 10/09/2017

 

II SINDACO

DR. ALESSIO MONACO