Comune di Rosello

IL TERRITORIO

Il fantastico catalogo sul territorio racchiude tutti i monumenti, le aree verdi ed ogni informazione degna di nota sul nostro territorio.

 

IL COMUNE

Nell'area del Comune di Rosello troverai informazioni circa amministrazione, statuti, atti, delibere, modulistica, bandi e concorsi.

LE NOTIZIE

Il Comune di Rosello informa i suoi cittadini attraverso la sezione notizie. Scopri ciò che accade nel tuo territorio.

Martedì 21 Settembre 2010 14:13

Chiesa di San Nicola

Scritto da  Comune di Rosello
Valuta questo articolo
(0 voti)

Altre Informazioni

  • Comune e Provincia:


    Rosello (CH)

  • Tipologia:


    Impianto a navata unica con cappelle laterali.

  • Ubicazione:


    Parte alta del borgo antico.

  • Utilizzo:


    Manifestazioni culturali e cerimonie religiose.

  • Epoca ed eventuali restauri:


    Un manoscritto inedito del 1541, conservato nell’archivio diocesano della Curia di Trivento, informa della recente costruzione, all’interno del castello di Rosello, di un monastero delle Clarisse per opera di un certo Mastro Martino Lombardo. E’ ipotizzabile, pertanto, considerare la chiesa di San Nicola come parte integrante del monastero ed attribuire la sua fondazione agli inizi del XVI sec. L’impianto della chiesa segue impostazioni gesuitiche; è probabile, dunque, che essa fu totalmente ricostruita in seguito al terremoto del 1703. Il campanile, invece, è opera ottocentesca. L’edificio che oggi vediamo è il frutto della ricostruzione avvenuta dopo la II guerra mondiale.

  • Stato di conservazione:


    Le murature della fabbrica non sembrano mostrare problemi statici, ma nello stesso tempo presentano superfici, dalla cortina a vista o intonacata, con evidenti forme di degrado dovute a cattivi risarcimenti murari, infiltrazioni di umidità e vegetazione infestante. Sulla facciata, inoltre è visibile il profilo in cemento della copertura, realizzata con materiali del tutto estranei alla tradizione costruttiva.

  • Descrizione dell’edificio:


    La chiesa di S. Nicola sorge isolata in cima allo sperone roccioso cui si addossano le costruzioni del borgo più antico. Il volume esterno dell’edificio è sorretto per buona parte da murature a scarpata e da contrafforti aggrappati alla roccia. La facciata presenta un profilo a capanna aperto al centro dal semplice portale con stipiti e architrave in pietra, coronato da una cornice orizzontale e da un timpano curvilineo. Più in alto, al centro, si apre un finestrone rettangolare. L’intera superficie del prospetto principale è rivestita di intonaco biancheggiato. Sul lato destro della facciata si alza il campanile, suddiviso in tre blocchi da cornici marcapiano. Al primo livello vi è un passaggio coperto, con superficie voltata a botte ed arco a tutto sesto. All’ultimo livello, invece, vi è la cella campanaria, aperta da lunghe monofore con arco a tutto sesto. Il campanile presenta una cortina muraria a vista formata da pietre appena sbozzate a ciottoli spaccati, ad apparecchiatura irregolare, irrigidita sui cantonali e sulle aperture da conci di dimensioni maggiori e meglio lavorati. L’interno della chiesa è privo dell’apparato decorativo originale e presenta le nude superfici ricoperte di intonaco. La copertura a falde del tetto è visibile anche all’interno, in quanto le volte non sono state ricostruite.

  • Bibliografia:


    Aa.Vv., Chieti e la sua provincia, Chieti 1990

    Aa.Vv., Val di Sangro tra natura e cultura, Pescara s.d.

Ultima modifica Lunedì 15 Agosto 2016 08:57